Your Shopping Cart  

Il carrello è vuoto.

Member Login  

Ricerca Avanzata:
Guida arrow UN DUBBIO TRA CIELO E TERRA - MARIO DEL NOCE - GUIDA

UN DUBBIO TRA CIELO E TERRA - MARIO DEL NOCE - GUIDA

Prezzo: €9.50

UN DUBBIO TRA CIELO E TERRA - MARIO DEL NOCE - GUIDA
Visualizza Ingrandimento


  • Dettagli
  • Visualizza visti di recente
Questo libro dello scrittore Mario Del Noce è per chi considera i "fatti" come il "tessuto" degli avvenimenti e come caratteri fondamentali della storia. Di qui, infatti, nasce la passione per le "cose" reali. Per i dettagli, le nozioni, le implicazioni, i riflessi, il pubblico e il privato, il sociale e il politico. Insomma: la vita. E il libro è, appunto, un libro di vita. Naturali, di conseguenza, curiosità ed interesse. Ecco perché dopo aver letto l'intera opera - e prima, quindi, di entrare nel dettaglio delle pagine - si può subito anticipare un giudizio conclusivo. Perché il libro ricorda che le più belle ed affascinanti inchieste d'ordine storico e giornalistico nascono da eventi che, a prima vista, possono sembrare banali, terreni, superficiali. Ma la vicenda narrata in questo "Dubbio tra cielo e terra" porta a considerare che la storia - così come io la intendo - non è una scienza: esiste solo in relazione alla realtà dell'oggi. In sostanza la Storia - con la "S" maiuscola - esiste soltanto al presente. Del Noce, quindi, parla del presente. Utilizzando un efficace marchingegno per affrontare ben altri temi e problemi. Tutto questo porta anche ad affermare che il libro è indubbiamente originale. Esso riesce a far convivere approcci di regola lontani, se non polemicamente contrapposti, e genialmente combina l'analisi con il contenuto, specialmente con riguardo all'epoca. Dirò di più. Trovo - pur nella dovuta, cruda ed intelligente linearità espositiva - una sottintesa diagnosi sociologica e antropologico-culturale che consente di vedere più a fondo la stratificazione sociale e la mentalità media delle comunità interessate. Vuol dire, in sintesi, che il libro va considerato non come un romanzo-verità (un termine, questo, troppo abusato...), ma come uno strumento-di-lavoro adatto anche alla conoscenza e allo studio della realtà del sociale. C'è poi un altro elemento che gioca a favore del complesso impianto letterario.
E questo "dettaglio" - per chi, ad esempio, si è anche formato sui classici della gran letteratura russa - spinge a considerazioni ulteriori. Di carattere filosofico, esistenziale e - perché no? - mistico-religioso. Partendo, ad esempio, da quel Dostoevskij di "Delitto e castigo" che pone al centro della sua opera il problema della ricerca della verità come mezzo per giungere a Dio e che, proprio per dare consistenza alla rappresentazione della continua lotta tra il bene e il male, delinea personaggi e avvenimenti d’intensa forza drammatica, analizzando situazioni e sentimenti con grand’acutezza psicologica. Ed è qui, appunto, che s'individuano le motivazioni più profonde e meno occasionali di un ben preciso comportamento: quel groviglio di sentimenti e reazioni contraddittori, che possono far passare la storia intera in maniera piuttosto repentina e inquietante. Dalla generosità più distratta alla crudeltà più raffinata per distillare poi, in definitiva, la natura di ribelle all'ordine costituito. Non solo. Perché tra le righe leggiamo aspetti che ritroviamo nella quotidianità della cronaca: quell'insieme aggrovigliato di rapporti.
Potremmo, comunque, proseguire a lungo con notazioni e similitudini lasciando a latere le considerazioni sul "credo" dei personaggi. Perché non è su questo punto che vogliamo giudicare il romanzo che è di grand'attualità e di forte impatto civile (e politico). Dall'impianto letterario - che è una vera inchiesta a tutto campo - è evidente, quindi, una meticolosa capacità di ricerca caratterizzata da un generale equilibrio interpretativo. Perché lo scrittore riesce a rendere "umane" le vicende che ha sotto gli occhi. Vuol dire che ci spinge a guardare oltre, ad intendere quello che vuol significare con la scrittura. E così, pur nella nostra laicità militante, sentiamo nelle pagine di questo libro che si entra in quel campo dei principi della conoscenza umana che sono alla base dei postulati della filosofia antica e moderna.
E per rifarci - questa è una nostra interpretazione - ad un classico come Gramsci si può anche arrivare a sostenere che nell'opera in questione c'è tutto un evolversi di quel concetto relativo al pessimismo dell'intelligenza e dell'ottimismo della volontà. Del resto: che cosa è il dubbio se non una norma del pensiero? O, meglio, la fiducia come norma dell'azione? Perché proprio chi cerca la verità è obbligato a dubitare, almeno una volta in vita sua, di tutte le cose dove trova anche un minimo sospetto d'incertezza. E che, quindi, è portato a considerare le cose dubbie come false: senza però che questo dubbio influisca sull'ulteriore condotta della vita. Tutto questo porta anche a dubitare sulla nostra esistenza e sul nostro essere. E così siamo obbligati a far ricorso alla forza della mente e dell'anima. Proprio perché - come risulta in sottofondo nelle pagine di Del Noce - non è possibile dubitare che noi esistiamo.
E così arriviamo alla visione centrale della questione rilevando che tra le varie idee è la mente il vero ente di somma intelligenza, potenza e perfezione. Tutto va quindi visto come un inno, religioso e laico, alla potenza dell'uomo, alla sua anima, al suo animo interno ed esterno. E qui si apre il campo delle interpretazioni che il libro suscita in chi approfondisce quanto è narrato. Si apre una porta che ci conduce all'indagine intima. Proprio perché il Dio che aleggia nel lavoro dello scrittore c'è presentato come infinito. Del resto all'inizio dell'opera si parla di "eventi difficili a capirsi". 
E poi ci viene ricordato che il "rassegnarsi" a tali eventi è sempre difficile. Ma tutto quel che segue dimostra che non c'è rassegnazione, ma solo comprensione. Il credere, insomma. Quello che porta a ritrovare i propri cari e a conversare con loro. In un mondo che sembra extra-terrestre, ma che è in realtà il mondo dove viviamo. Dove la "resa dei conti" avviene in ogni angolo, in ogni caso, in ogni momento, ora, minuto, secondo… E ancora. 
Del Noce scrive dell'anima che dovrà rispondere del suo operato e quindi essere giudicata per quanto in terra ha fatto di bene e di male. Giustissimo. Qui entra in campo il giudizio della Storia, non quello universale e globale. E' il giudizio sull'uomo, sulla sua figura, sulla sua realtà. E', questa di Del Noce, una sorta di ricostruzione di stampo dantesco. Del resto proprio nella copertina del libro figura, emblematicamente, quella bellissima e profonda tempera su tela del divino Poeta che c'è stata lasciata da Domenico Di Michelino nella Chiesa di S.Maria del Fiore del capoluogo toscano. Un libro, quindi, che corre su vari livelli. E che a noi ha riservato quello di una lettura in chiave filosofica. Che ci porta a considerare che, leggendo, ognuno cambia se stesso, si modifica o, quanto meno, si arricchisce.

Recensione di Carlo Benedetti
Ultimo Aggiornamento: domenica, 21 ottobre 2018 16:02

Chi è OnLine

 23 visitatori online

Gli Articoli Più Letti

Your are currently browsing this site with Internet Explorer 6 (IE6).

Your current web browser must be updated to version 7 of Internet Explorer (IE7) to take advantage of all of template's capabilities.

Why should I upgrade to Internet Explorer 7? Microsoft has redesigned Internet Explorer from the ground up, with better security, new capabilities, and a whole new interface. Many changes resulted from the feedback of millions of users who tested prerelease versions of the new browser. The most compelling reason to upgrade is the improved security. The Internet of today is not the Internet of five years ago. There are dangers that simply didn't exist back in 2001, when Internet Explorer 6 was released to the world. Internet Explorer 7 makes surfing the web fundamentally safer by offering greater protection against viruses, spyware, and other online risks.

Get free downloads for Internet Explorer 7, including recommended updates as they become available. To download Internet Explorer 7 in the language of your choice, please visit the Internet Explorer 7 worldwide page.